Musica

Gli Eugenio in Via Di Gioia cantano il loro amore per la Terra

today07/04/2022 3

Background
share close

Da domani sarà in rotazione radiofonica “Terra”, il nuovo singolo degli Eugenio in Via Di Gioia, disponibile dalle 14 di ieri su tutte le piattaforme digitali. Dopo circa una settimana dalla dedica al nostro pianeta “Ti amo ancora”, scritta interamente in gesso insieme a 150 persone in piazza San Carlo a Torino; la band sabauda rinnova la propria dichiarazione d’amore attraverso questo brano. Il pezzo inoltre anticipa un album d’inediti che continuerà l’impegno ambientale degli artisti già consolidato attraverso gli album e le iniziative degli scorsi anni.

“Terra” è in tutto e per tutto una canzone d’amore. Musicalmente si potrebbe definire una ballad romantica, ed anche il testo racconta sapientemente una storia d’amore in cui lei non è altro che la nostra casa comune, grazie soprattutto all’ambivalenza dei termini scelti. Curare il nostro rapporto con la Terra per gli Eugenio in Via Di Gioia non è diverso dal curare un rapporto amoroso. La transizione ecologica è amare. Come accade quando ci innamoriamo di una persona e lo facciamo con allegria, dedizione, passione, cura, così dobbiamo farlo con la Terra, per attivare una rivoluzione globale d’amore. Il destinatario di questa dichiarazione però non è solo il nostro pianeta, ma tutti noi, perché noi stessi siamo terra, il nostro corpo è costituito dai suoi elementi, dalla sua stessa aria, dalla sua stessa acqua. Distruggendo il pianeta distruggiamo anche noi stessi. Per questo è più che mai necessario che, come da consuetudine ormai per la band, le canzoni si trasformino in azioni. Loro stessi infatti dichiarano: “È passata una settimana dal momento in cui TI AMO ANCORA ha cominciato a rimbalzare ovunque e non ci saremmo mai potuti immaginare che il nostro messaggio d’amore alla Terra sarebbe stato così compreso e abbracciato da milioni di persone. Un canto che si alza all’unisono ha un valore inestimabile, ma c’è ancora bisogno di agire. Se Natura Viva (il nostro ultimo album) ha visto il suo culmine quando abbiamo piantato una foresta partecipata in Trentino Alto Adige, il prossimo disco è la promessa che porteremo la Natura in città, per trasformare il grigio cemento in giungla urbana. Iniziamo dal luogo in cui viviamo, insieme alle persone più vicine. Reti di micro rivoluzioni che confluiscono nel grande cambiamento di cui tutti abbiamo bisogno. “TERRA” è solo l’inizio”.
Non a caso il brano è stato rilasciato proprio ad aprile, il mese della Terra, e non a caso il videoclip, diretto da Niccolò Roberto Roccatelli, consiste nel racconto della giornata di condivisione in piazza San Carlo. Con il flash mob la band ha affrontato la crisi ambientale partendo dal come: tutti insieme, da una piazza, risvegliando il sentimento. Si può e si deve agire in maniera collettiva e condivisa, cambiando stili di vita e di consumo e attuando una rivoluzione sociale ed etica. Ti amo ancora per riconoscere di aver sbagliato e per promettere un cambio di direzione.

Written by: Giada Caforio

Rate it

Previous post

Musica

“Poco male”: il nuovo attesissimo inedito dei Sottotono

Sarà disponibile da mezzanotte su tutte le piattaforme digitali e in rotazione radiofonica da domani il nuovo singolo dei Sottotono “Poco Male”. Il duo è tornato a far parlare di sé lo scorso anno grazie all’album “Originali”, dal quale è tratto il singolo più suonato in radio nel 2021 “Mastroianni”, dopo aver contribuito significativamente alla nascita della scena rap-urban in Italia tra gli anni Novanta e i primi anni 2000. […]

today31/03/2022 1


0%